Ginecomastia

ginecomastia-uomo
Anche gli uomini desiderano uncorpo proporzionato, armonico, virile, che esprime forza e mascolinità. Non sempre questo è possibile perché anche gli uomini sono soggetti agli inestetismi causati dal passare del tempo.

Una delle imperfezioni più note che li colpisce è la ginecomastia ovvero lo sviluppo pronunciato della mammella dovuto all’incremento della ghiandola mammaria o all’accumulo di grasso. Le cause della ginecomastia sono generalmente riconducibili a problematiche ormonali, all’obesità o all’invecchiamento.

Per uomini adulti con un peso normale, un corpo asciutto e atletico, questo può generare imbarazzo e perdita di autostima perché il corpo in cui si vive è poco tonico, poco virile e diverso da quello che si vorrebbe avere. Fortunatamente è possibile risolvere questa complicazione e restituire al petto di un uomo le giuste forme e proporzioni. Il risultato finale? Un corpo più definito e attraente per un uomo più sicuro di sé.

La procedura

Quando la ginecomastia dipende dall’aumento della ghiandola mammaria, procedo con la sua rimozione, se invece dipende dal grasso in eccesso, e parliamo della maggioranza dei casi, procedo con l’intervento di liposuzione. Nei rari casi in cui si presentano entrambe le condizioni è possibile rimuovere la ghiandola mammaria e aspirare il grasso durante lo stesso intervento. Quando, invece, la liposuzione non è sufficiente, raramente uso l'approccio aperto, dove una piccola incisione è posizionata sotto i capezzoli e mi consente di rimuovere direttamente il tessuto ghiandolare.

Una prima visita mi permette di capire l’origine della ginecomastia e consigliare al paziente la tipologia di intervento adeguata, illustrare rischi e risultati raggiungibili. L’operazione viene eseguita in anestesia generale, dura circa un’ora e non necessita del ricovero.

Al risveglio, il torace presenterà del gonfiore e a scopo protettivo consiglio l’utilizzo di una fascia elastica per circa tre settimane. Per tre giorni è fondamentale il riposo totale, al decimo giorno circa dall’intervento provvedo, invece, a rimuovere i punti. Dalla quarta settimana, infine, possono essere apprezzati i risultati finali: un petto uniforme dalle linee naturali ritrovate e un corpo più armonioso e bello.

Domande Frequenti

Dubbi o domande? È normale averne! Di seguito provo a rispondere alle più frequenti. Per ulteriori chiarimenti puoi scrivermi in ogni momento, ti risponderò appena possibile.
01. Bisogna essere a digiuno per sostenere l’operazione?
In caso di anestesia generale non si deve mangiare o bere da circa sei ore prima dell’intervento.
02. È necessario smettere di fumare prima dell’intervento?
Si. I fumatori, per favorire la rapida guarigione e ridurre il rischio di infezione, devono astenersi dal fumo, a partire, come minimo, da due settimane prima dell’intervento.
03. È sconsigliato prendere farmaci prima del trattamento?
Non è sconsigliato ma esiste la possibilità che sia necessario interromperne l’assunzione.
04. La ginecomastia interessa soltanto gli uomini adulti?
No, può presentarsi anche su un ragazzo adolescente. In questi casi la ginecomastia scompare con il passare dell’età, ecco perché sconsiglio di procedere con l’intervento e attendere la crescita del ragazzo.

Il mio approccio

Nei tanti anni di esperienza, e grazie ai pazienti incontrati, ho sviluppato un approccio che utilizzo per ogni intervento.
approccio01

Prima visita

È la base del mio percorso di rinnovamento estetico, in cui mi piace instaurare una relazione diretta con il mio paziente.
approccio02

L'intervento

Opero pensando ai desideri del mio paziente e ai risultati raggiungibili per garantire un risultato eccellente ed un miglior decorso post-operazione.
approccio03

Dopo l'operazione

Dò tutte le informazioni sui tempi e le attenzioni da osservare, monitorando il paziente fino al suo completo recupero.
Richiedi Consulenza
banner-sidebar